NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo


Renato Drusiani, Andrea Mangano, Giorgio Martino


LE ACQUE DI BRACCIANO NELLA PIANIFICAZIONE DEI SERVIZI IDRICI DELLA CITTA' DI ROMA

BRACCIANO’S WATERS IN PLANNING WATER SERVICES FOR ROME

Dopo una sintetica descrizione degli aspetti geomorfologici e storici del sistema vulcanico dei monti Sabatini che comprende i laghi di Bracciano e Martignano, si esaminano i motivi per cui sin dai primi anni dell'Impero Romano si prestò attenzione a questa area per la alimentazione idrica della capitale. La Roma del Rinascimento per fare fronte alle
esigenze di crescita urbana ricorse ancora una volta a questa alimentazione con il ripristino e l'adattamento delle precedenti strutture. Quando poi nel XX secolo si dovette adottare un sistema di alimentazione idrica stabile e sicura per la città, il contributo offerto dal lago di Bracciano è diventato essenziale, pur se con diverse tecnologie e strategie di gestione rispetto al passato.
Parole chiave: Laghi Laziali, Acquedotti romani.

Geomorphological and historic aspects of the vulcanic system hinged in the Sabatini Mountains, including the Bracciano and Martignano Lakes, are first illustrated. Then, the reasons why the area was carefully considered as primary hydropotable resource since the origin of the Roman Empire are reviewed. During the Renaissance, Rome risorted to the same source after restoration and integration of the former facilities to face the growing demand proposed by the urban expansion. When in the XX century a permanent and safe supply for the City could not be father delayed, the Bracciano resource was again considered essential, even though with revised strategies and technologies.
Keywords: Latial Lakes, Roman Aqueducts.