NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

L'@cqua n. 7-13

 

  10 dicembre 2013 | Newsletter n. 7-2013
Questa newsletter non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornata secondo la disponibilità del materiale

Quest’anno la natura sembra essersi particolarmente accanita, a giudicare dagli eventi che da oltre un mese colpiscono il nostro territorio. Praticamene tutte le regioni italiane sono state ripetutamente interessate da tremende inondazioni, con danni incalcolabili e spesso anche con la perdita di vite, ed i mezzi di informazione continuano a propinarci immagini di strade tramutate in corsi d’acqua, di case distrutte e di gente costretta ad abbandonare le proprie abitazioni, talvolta in lacrime per la scomparsa di persone care. Come purtroppo è ormai consueto in simili casi, questi eventi danno luogo a tutta una serie di reazioni da parte delle comunità direttamente colpite, che lamentano negligenze e spesso colpevolezza negli organi e nelle persone responsabili della gestione del territorio e del controllo delle acque. Nei servizi giornalistici sono spesso chiamate in causa competenze professionali non sempre appropriate, specie quando si insiste sul comportamento del suolo, sottolineando l’aspetto negativo delle opere realizzate negli ultimi anni. Non vengono ascoltati coloro che avrebbero la competenza di intervenire per controllare l’andamento dei corsi d’acqua, difendere le sponde ed evitare le inondazioni.
È indubbio che, specialmente negli ultimi decenni, vi è stata una vera e propria manomissione del territorio, invadendo gli alvei dei fiumi e dei torrenti con edifici e strade e ricoprendo estese aree con manti impermeabili, aumentando così il deflusso superficiale. Tutto ciò è dovuto principalmente al fatto che, sia nella progettazione che nella costruzione delle opere sono state spesso trascurate le più elementari conoscenze sul comportamento delle acque sul suolo, dando priorità ad altri aspetti, più appariscenti e ritenuti più suadenti agli occhi del comune cittadino.
La maggior parte degli eventi verificatisi nei giorni scorsi ha messo in evidenza come le condizioni climatiche siano enormemente cambiate negli ultimi anni. In molti luoghi una precipitazione normalmente registrata in parecchi mesi si è riversate invece in poche ore, giustificando il neologismo “bomba d’acqua”. Anche di questo si dà colpa a chi non avrebbe previsto simili eventi, ma non si tiene conto che di norma ogni valutazione idrologica è basata su fenomeni realmente registrati in lunghi tempi di osservazioni, nei quali simili valori estremi erano ben lungi dall’essersi verificati e pensati.
Al di là di ogni considerazione sulle responsabilità e sulla mancanza di possibili interventi, riteniamo nostro dovere far presente che le nostre competenze professionali possono ancora valere. Al tempo stesso appare chiaro per tutti noi che dobbiamo affinare le nostre conoscenze, attraverso un’appropriata ricerca che tenga conto di quanto la scienza, la tecnologia e l’esperienza ci hanno ora messo a disposizione.

 






Consulta l'indice del n. 1-2014 
della
 Rivista "L'Acqua"



 

 

Segui l'Associazione anche su Facebook...

... e su LinkedIn

 

 

 

 


 

    I NOSTRI PARTNER



 

 

 

 

  

 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  


• Consultazione pubblica per l’adozione di provvedimenti tariffari in materia di servizi idrici

  Provvedimenti tariffari, in materia di servizi idrici, relativi al primo periodo regolatorio 2012-2015, per il riconoscimento dei costi e la definizione di ulteriori misure a completamento della disciplina
Leggi tutto >>

• Nuova metodologia per il controllo del territorio e la gestione delle emergenze

  Si è concluso nei giorni scorsi con successo il progetto di ricerca nazionale sviluppato dall’Università degli Studi di Firenze (Dip. Scienze della Terra), dall’Università di Bologna (Dip. Ingegneria dell’Energia Elettrica e dell’Informazione «Guglielmo Marconi») e dal  Politecnico di Torino (Dip. Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica) che aveva come oggetto l’integrazione tra tecniche di monitoraggio e di modellazione numerica per l'allertamento rapido su grandi frane in roccia.
Leggi tutto >>

• I fanghi di depurazione: da Cenerentola del ciclo dell’acqua a fonte di energia

  I fanghi non rimangano l’ultima "ruota del carro"! Non siano solo la tappa finale del processo di depurazione delle acque, la Cenerentola del settore idrico, ma un’opportunità industriale di allungamento della filiera, con ampie potenzialità energetiche e ambientali.
Leggi tutto >>

• The squeeze on Europe's coastline continues

Europe's coastal regions are increasingly vital for the economy, yet their natural assets on which it depends continue to degrade. This is according to a new report from the European Environment Agency, which calls for better information, planning and management decisions to balance multiple demands on the coastal environment.
Leggi tutto >>

• Giudizio di legittimità costituzionale in via principale

La sentenza della Corte Costituzionale n. 288 del 23/07/2013 ha dichiarato illegittimo l'affidamento diretto da parte della regione Molise del servizio idrico integrato all'"Azienda speciale regione Molise acque".
Leggi tutto >>

• Arriva la prima tariffa sociale per l'acqua

Una tariffa sociale, nessun distacco per i cittadini morosi, e un Fondo di garanzia. Queste le tre novità per l'acqua contenute nel ddl Ambiente collegato alla Legge di Stabilità, approvato dal Consiglio dei ministri. La tariffa sociale e il mancato distacco per chi non paga le bollette rientrano in un quadro di adeguamento delle norme in risposta ai risultati del referendum del 2011.
Leggi tutto >>

• I punti UNI

Al fine di svolgere correttamente il proprio compito e nell'intento di perseguire il proprio fine sociale, UNI ha deciso di organizzare dei centri territoriali di consultazione, di divulgazione, di informazione e di formazione sulla normazione tecnica: i Punti UNI.
Leggi tutto >>

First Joint Pilot Call Launched

The Water JPI funding partner organizations launch the first common call to enable multi-national, collaborative research, development and innovation projects addressing the topic "Emerging water contaminants - anthropogenic pollutants and pathogens".
Leggi tutto >>

• New round of the Muelheim Water Award starts in January

The Muelheim Water Award is entering the 5th round: Starting on 1st January 2014, applications concerning the topic “Progress in Water Supply and Sanitation” can be submitted until application period closes on 28th February 2014, 12.00 a.m. CET.
The Award, endowed with 20,000 €, is open for applicants from all over Europe.
Leggi tutto >>
Opinioniearticoli

• Dal dissesto ideologico al dissesto idrogeologico

In questi giorni l’opinione pubblica è scossa dalla luttuosa alluvione in Sardegna. Come (quasi) sempre i media parlano di eccezionalità degli eventi meteorologici. Sempre più spesso si usano locuzioni e neologisimi come  “bomba d’acqua”, “tropicalizzazione del clima”, “cambiamenti climatici”, “piogge mai viste prima”, “dissesto idrogeologico”,  e simili.
Leggi tutto >>

Difendere il paesaggio da nuove catastrofi

Nei giorni della catastrofe che si è abbattuta sulla Sardegna con l'uragano in cielo mare e terra che ha devastato Olbia e il territorio circostante e le terre del Nuorese, un gruppo di intellettuali sardi rappresentati da Marcello Fois si è fatto sentire con parole commosse e vibranti. L'articolo di Fois su 24 Ore è intitolato "Non ci perdoneranno". 
Leggi tutto >>

Cercasi acqua disperatamente

Non avere acqua a sufficienza per bere, coltivare i campi, allevare animali. Oppure averla, ma di una qualità talmente scarsa da causare malattie. È il futuro che attende 1,8 miliardi di persone, praticamente un quarto della popolazione mondiale.
Leggi tutto >>

Giornata di Studio "L'Associazione Idrotecnica Italiana e gli sviluppi dell'idraulica veneta nell'ultimo novantennio. Padova, 13 dicembre 2013

In occasione del novantennio dell'Associazione Idrotecnica Italiana, la Sezione Veneta ha ritenuto opportuno presentare un volume contenente un panorama su aspetti significativi di vari ambiti dell'idraulica registrati nel periodo intercorso dalla propria costituzione. Le relazioni presentate forniscono un quadro dell'ampia evoluzione registrata nell'idraulica veneta nell'ultimo novantennio, con una panoramica spinta dalla concezione ed interpretazione generale degli impianti di varia natura e funzione all'esame di opere particolari di rilevante interesse.

   

12 dicembre 2013, Montpellier Sup Agro
L’eau et ses nouvelles gouvernances: quelles solidarités, quelles échelles territoriales, quels métiers?

L’eau a toujours été soumise à un régime de gestion particulier, du fait de sa place primordiale dans les sociétés humaines. Pour autant, les enjeux évoluent au gré des attentes sociétales plus fortes, du contexte réglementaire européen et national ou encore des changements institutionnels plus généraux. L’année 2013 reflète la diversité de ces mutations: année de la coopération internationale de l’eau pour l’ONU, 10ème anniversaire de la création des établissements publics territoriaux de bassin (ETPB), mise en œuvre du 10ème programme d’intervention des Agences de l’eau, réformes des collectivités, projet de loi sur la transition énergétique et la biodiversité.

   

13 dicembre 2013, Milano
2a Conferenza Nazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici

I lavori saranno strutturati in 2 Sessioni:
nella prima parte - Sessione I, ore 9.30 - 10.45 - sono previsti gli interventi istituzionali e la Relazione del Presidente dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas, volta ad illustrare l'attività svolta e le linee guida strategiche nel settore idrico; a seguire - Sessione II, ore 11.15 - 17.30 circa - si terranno le Audizioni Pubbliche nell'ambito potranno intervenire i soggetti interessati.

   

febbraio-giugno 2014, Venezia
Corso sulla Tutela e gestione del suolo e delle acque nella pianificazione di bacino

Il Corso di perfezionamento post-lauream introduce alle complesse e molteplici specialità di cui è costituito il piano di bacino, a partire dalle sue forme attuative dei piani di tutela e dei piani di gestione, analizzando gli aspetti tecnici e normativo-procedurali che contribuiscono ad orientare le scelte del piano stesso.

   

26-28 marzo 2014, Roma
Corso di aggiornamento professionale "La Bonifica dei Siti Inquinati"

Il Corso si propone di informare e aggiornare i partecipanti sulla procedura della bonifica dei siti inquinati, secondo un approccio pratico/applicativo: dopo una introduzione inerente la normativa nazionale, saranno evidenziati gli aspetti relativi alla caratterizzazione e bonifica/messa in sicurezza d'emergenza dei Siti sia a livello regionale che nazionale (SIN), illustrando con casi di studio le esperienze dei docenti in diversi contesti.

   

27-29 marzo 2014, Napoli
EnergyMed

Dopo il successo delle precedenti edizioni, EnergyMed, “la Mostra Convegno sulle Fonti Rinnovabili e l’Efficienza Energetica”, giunge alla VII edizione.
Le fonti rinnovabili e l’efficienza energetica sono, infatti, sempre più al centro dei piani di azione per la sostenibilità ambientale per cui EnergyMed diventa il contesto ideale per confrontarsi sullo stato dell’arte di settori innovativi legati al solare, all’eolico, alle caldaie ad alta efficienza e a biomasse, al recupero di materia ed energia dai rifiuti, ai veicoli a basso impatto ambientale e ai servizi.

   

7-8 aprile 2014, Parigi
Summit global Water 2014. Water For Growth

For 2014, the Global Water Summit returns to Paris, France - Europe’s long-established centre of trade and culture. The theme is growth and will focus on water's key role in economic recovery and its development as we move towards 2050.

   

5-9 maggio 2014, Munich
EnergyMed

Clean drinking water, effective recycling and a responsible approach towards valuable resources.
A total of 2,939 exhibitors from 54 countries came together at IFAT 2012 to put on an inspiring display of innovations and solutions in the field of water, sewage, waste and raw materials management. It was a chance to glimpse the future.

   

4-6 giugno 2014, Baveno (VB)
La geotecnica nella difesa del territorio e delle infrastrutture dai rischi naturali

Il tema è di estrema attualità in considerazione sia delle condizioni climatiche, in continuo mutamento, sia delle modificazioni antropiche apportate nel tempo sul territorio. I fenomeni  naturali quali frane e alluvioni hanno infatti modificato la loro frequenza, intensità e tipologia.

   

23-27 giugno 2014, Trondheim
10th Symposium on Ecohydraulics

20 years after the first Symposium on Ecohydraulics was organized in Trondheim, it is a great pleasure for the Local Organizing Committee of the 10th Symposium on Ecohydraulics to welcome you back to Trondheim, Norway, 23-27 June 2014!
After touring the world and visiting all continents, we hope that scientists, engineers, end users and decision makers once again would like to join to share information, discuss advances and problems and further develop the field of Ecohydraulics to benefit for the aquatic environment and a sustainable development of water resources.

   

14-17 luglio 2014, Bari
16th Water Distribution Systems Analysis Conference

The Italian community involved in water systems is proud to host for the first time the foremost international forum on emerging issues in water distribution systems as part of the annual ASCE Environmental Water and Research Institute (EWRI) conference series.

   

11-15 agosto 2014, Singapore
22nd IAHR International Symposium on Ice

In Singapore, there are interests related to ice research and its link to the long term sea level rise, potential development of new shipping routes due to the melting Arctic, design of offshore structures in cold regions, and the impact of climate change on all water resource issues.
The aim of the Symposium is the development of international collaboration, exchange of experience between scientists of different countries in research of ice processes, and determination of the most significant tasks for investigations.

   

3-5 settembre 2014, Lausanne
River Flow 2014

The conference intends to create an environment for reflection, discussion and exchange of knowledge regarding fluvial hydraulics and river morphology. It is an opportunity to meet, to discuss and to learn about the interaction between water, sediments and structures in natural or built environments. The conference offers scientific presentations, site visits and master classes given by experts from different countries. It further aims to link science with river engineering practice.

   

7-12 settembre 2014, Malaysian Borneo
13th International Conference on Urban Drainage 2014

The conference is aimed at looking at the most recent ideas, technologies, behaviours, economics and policies related to centralised and decentralised systems for managing urban drainage as part of an integrated approach to the water cycle.

   

16-18 settembre 2014, Novosibirsk
SibAqua-2014 International Exhibition and Forum

E' l'unico evento specializzato negli Urali, esclusivamente dedicato alla gestione delle acque, delle risorse idriche e all'uso dell'acqua in tutti gli aspetti.
L'obiettivo principale del progetto è la dimostrazione di moderne tecnologie e degli sviluppi nel campo del trattamento delle acque reflue, progettazione e costruzione di opere idrauliche, ecologia.

   

22-26 settembre 2014, Montreal
27th IAHR Symposium. Hydraulic Machinery and Systems

The main theme of this Symposium is the advanced technologies concerning hydraulic machinery and systems, which will contribute to enhance the sustainable development of water resources and hydropower production. The topics to be covered by this Symposium include R&D, Numerical Analysis, Design, Operation, Monitoring, etc.

   

29 settembre-2 ottobre 2014, Varna
5th International Conference on Application of Physical Modelling to Port and Coastal Protection

Coastlab14 will continue successful tradition to provide a forum to discuss the latest developments in physical modelling in the field of coastal and harbour engineering.
Coastlab14 is organised under the auspices of the International Association of Hydro-Environment Engineering and Research (IAHR) and will be hosted by the Black Sea and Danube Coastal Research Association BDCA..


 Al Festival dell’Acqua dell’Aquila mostrata la riabilitazione di una condotta idrica senza scavo

3M, leader nell’innovazione sostenibile, ha partecipato al II Festival dell’Acqua dell’Aquila nel corso del quale ha organizzato -insieme a Federutility- una dimostrazione live della riabilitazione di una condotta idrica senza scavo.
Leggi tutto >>
Sei qui: Home Newsletter 2013 L'@cqua n. 7-13