NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

L'@cqua n. 3-13

 

11 giugno 2013 | Newsletter n. 3-2013
Questa newsletter non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornata secondo la disponibilità del materiale

 

Perché iscriversi all’Associazione Idrotecnica Italiana? È un interrogativo molto ricorrente, che numerosi Soci e simpatizzanti si pongono. La mancanza di una risposta certa ha indotto molti di loro ad abbandonarci, soprattutto nello scorso 2012, con una tendenza che non accenna a scomparire nel corrente anno. In realtà si tratta di un fatto alquanto generale, non solo nel nostro Paese: molte associazioni, anche a livello internazionale, si lamentano per la perdita di iscritti, fatto che incide sull’efficienza e perfino sulla struttura delle associazioni stesse. Vale pertanto la pena di impegnare un po’ di tempo e riflettere.
Quali sono gli scopi e le ragioni d’essere di un organismo associativo? Come spiega l’etimologia del nome, un’associazione è sorta per “associare”, ovvero unire persone che hanno in comune idee, obiettivi e fatti, riguardo a particolari situazioni e momenti. Per questa finalità trovano giustificazione gli incontri e lo scambio di vedute, che avvengono sotto un’egida comune e che solo un organismo associativo è in grado di assicurare, richiamando i propri soci ad un contatto diretto, “faccia a faccia”. Al momento attuale però bisogna tenere in debito conto che sono presenti altre opportunità per favorire detti incontri e lo scambio di vedute, molto efficaci e più facili da usare. Primo fra tutti è il grandioso ed inarrestabile progredire della teoria e dei mezzi dell’informazione: seduti comodamente al proprio tavolo di lavoro, premendo soltanto qualche tasto del proprio computer, si possono avere tutte le informazioni e tutti gli scambi di vedute, in brevissimo tempo e senza la necessità di muoversi. Muoversi che, oltretutto comporta costi sempre più onerosi, in un momento di crisi economica da tutti percepita. Si tratta cioè di uno stato di fatto, che però può essere superato soltanto tenendo presente che i motivi che ci hanno spinto per molti anni valgono ancora, pur nel quadro generale che il mondo ora ci prospetta.
L’appartenenza all’Associazione non vuole dire soltanto accettare l’onere di pagare una quota annua che, a seconda delle varie opinioni, può essere giusta o ingiusta, ricevendo in corrispettivo poche cose. Anche, e soprattutto nel momento attuale, vuol dire riconoscere la nostra professionalità, l’appartenenza ad un mondo che per molti decenni ha saputo affrontare complessi problemi e che potrebbe ancora dire qualcosa. È con questa convinzione che ci rivolgiamo a tutti coloro che sono chiamati a condividere le nostre esperienze









Consulta l'indice del n. 3-2013
della
 Rivista "L'Acqua"



Segui l'Associazione anche su Facebook...

... e su LinkedIn

 


 



Aggiornato, riscritto e ampliato Global Water Market 2014 è uno strumento essenziale per la pianificazione della strategia aziendale


    I NOSTRI PARTNER



 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 The Water JPI launches its Strategic Research Agenda

The publication reflects the consensus the Water JPI Governing Board members reached in May 2013 and represents the Strategic Research and Innovation Agenda v.05. Its drafting and publication was made possible under the framework of Tackling European Water Challenges (WatEUr) Coordination and Support Action from January to May 2013.
This is a very important milestone for the Water Research and Innovation community in Europe.
Leggi tutto >>

 L’U.E. premia il Consorzio Brenta

L’Unione Europea ha comunicato che il progetto TRUST (Tools for Regional scale based assessment of groUndwater Storage improvement in adaptation to, climaTe change) è stato selezionato tra i quattro progetti che hanno meritato l’appellativo di “Best of the Best” dei progetti Life Ambiente per l’anno 2012.
Leggi tutto >>

• L'Etiopia avvia la costruzione della diga sul Nilo

Il governo di Addis Abeba ha cominciato a costruire la (più volte minacciata) diga che devierà il corso del Nilo Azzurro: un’opera già in parte avviata, quasi 5 miliardi di dollari, il più grande progetto idroelettrico dell’Africa, una rete di barriere per l’acqua che dovrebbe dare all’Etiopia un impianto da 6.000 megawatt e creare la più grande potenza energetica dell’area
Leggi tutto >>

TAM SPA entra nel Gruppo Cap Holding

Dopo 52 anni di onorato servizio, dal 31 maggio 2013 Tutela Ambientale del Magentino SpA chiude i battenti. O meglio, dopo gli adempimenti burocratici di rito, confluisce (insieme a Ianomi e Tasm) in una delle più grandi multiutility italiane del settore idrico il Gruppo CAP Holding. Un soggetto unico che si occuperà dell’organizzazione del Servizio Idrico Integrato del territorio della provincia di Milano.
Leggi tutto >>

• Nuova ricerca su Trasporto Marittimo

La ricerca - in lingua inglese - presenta dati e statistiche sul traffico, sulla numerosità della flotta, sulle aree di sviluppo del settore e sui punti di forza e debolezza del trasporto marittimo, non trascurando aspetti connessi alla presenza di forti, insidiosi, competitor esteri sia in ambito armatoriale, sia logistico-portuale.
Leggi tutto >>

• Acque di balneazione in costante miglioramento in Europa

Il 94% delle zone di balneazione nell'Unione europea soddisfa le norme minime di qualità dell'acqua. Questo è quanto emerge dal rapporto annuale sulla qualità delle acque di balneazione in Europa stilato dall'Agenzia europea dell'ambiente, nel quale si legge anche che la qualità è eccellente nel 78% delle zone e che il numero delle località che soddisfano le norme minime è aumentato del 2% rispetto al rapporto dello scorso anno.
Leggi tutto >>

 I Forum di informazione pubblica Riesame e aggiornamento del Piano di gestione del distretto idrografico del fiume Po

Il I Forum di informazione pubblica per il riesame e l’aggiornamento del Piano di Gestione del distretto idrografico del fiume Po si é tenuto lo scorso 13 maggio 2013, presso la Sala Du Tillot della Camera di Commercio di Parma, con inizio alle ore 10.00. Le presentazioni illustrate dai relatori nel corso del Forum sono disponibili on line.
Leggi tutto >>

 AQUA ITALIA presenta il portale acquadicasa.it

L'acqua è un bene prezioso e per proteggerlo e valorizzarlo al meglio è necessario conoscerlo a fondo. Da questo presupposto è nata l'esigenza di creare un portale user-friendly che possa affermarsi come il punto di riferimento autorevole per tutti coloro che desiderino saperne di più sul tema. acquadicasa.it si presenta graficamente come un moderno condominio dove conoscere quattro inquilini pronti a offrire interessanti consigli sul mondo dell'acqua di casa
Leggi tutto >>
Opinioniearticoli

• Oltre la procedura...

In ambito aziendale la professionalità del dottore agronomo si manifesta nella gestione e nella valorizzazione dei processi produttivi agricoli e zootecnici. Tra le attività che più esprimono il bisogno della consulenza del professionista si osserva l’incremento dei valori esistenti, non solo sul piano economico-finanziario ma anche della sostenibilità ambientale, dell’efficienza e della sicurezza.
Leggi tutto >>


Convegno "Valutazione e gestione del rischio idraulico nella Sicilia Orientale", Catania, 14 giugno 2013

 

Ancora oggi le alluvioni costituiscono un grave problema e fanno paura, specie nelle aree urbane o fortemente antropizzate, ma i loro effetti dannosi colpiscono anche le aree rurali ed industriali. La valutazione del rischio di alluvione richiede la conoscenza del territorio e delle condizioni che determinano le alluvioni, che possono essere specifiche di un territorio e possono trovare fattori aggravanti in attività antropiche. Per mitigare e fronteggiare il rischio idraulico occorre agire sugli strumenti di pianificazione del territorio e sull'adeguamento e manutenzione delle reti idrografiche, di drenaggio e di fognatura. Il Convegno vuole discutere e far conoscere questi temi e promuovere su di essi la convergente azione di istituzioni, tecnici, imprese e cittadini. Perché il rischio idraulico coinvolge tutti e per fronteggiarlo efficacemente occorre la collaborazione di tutti.

13 giugno 2013, Arcavacata di Rende (CS)
VIII International Short Course "Advances in Knowledge of Urban Drainage: Sustainable Management Solutions for the Water-Energy Cycle"

Lo scopo del corso è di fornire le conoscenze base ed un approccio pratico sull’inquinamento delle acque di dilavamento in ambiente urbano. Gli interventi illustreranno possibili soluzioni sostenibili per mitigare l’inquinamento delle acque meteoriche, enfatizzando i numerosi benefici di un tale approccio tra i quali il risparmio energetico e la salvaguardia della biodiversità. 

 

13 giugno 2013, Gardone Riviera (BS)
L'impegno tecnologico al servizio della risorsa idrica

Il valore sociale del servizio idrico assume in Italia, come del resto in molti paesi, un valore di assoluto rilievo. Una corretta gestione di questa risorsa è fondamentale per la tutela dell’ambiente e ciò si può ottenere solo con la consapevolezza che l’acqua sia una risorsa vitale e vada salvaguardata per tutto il suo ciclo. Giornalmente noi “prendiamo in prestito” una certa quantità d’acqua dall’ambiente e, una volta adoperata, la riconsegniamo.

 

14 giugno 2013, Bari
Le reti intelligenti: tecnologia abilitante per la generazione distribuita, l’efficienza energetica e i servizi ai consumatori

Nei sistemi a rete i singoli soggetti mantengono la propria autonomia, ma sono “tenuti insieme” da una struttura, uno schema organizzativo e da una fitta rete di legami e di relazioni che consente loro di agire in modo più efficiente. Da qui l’interesse per le reti intelligenti, o per meglio dire le reti “più intelligenti”, individuabili come tecnologie abilitanti per la definizione di nuovi ambienti di vita e tali da rispondere alla richiesta di maggiore benessere, efficienza, sostenibilità
 

17 giugno 2013, Parma
Seminario di aggiornamento professionale "Terre e rocce da scavo"

L'Associazione Georisorse e Ambiente, con la collaborazione dell'Università di Parma e il patrocinio dell'Ordine dei Geologi dell'Emilia Romagna, organizza il 17 giugno presso il Campus dell'Università di Parma il Seminario di Aggiornamento professionale "Terre e rocce da scavo"

  18-21 giugno 2013, Vienna
21st Annual Meeting of European Working Group on Internal Erosion in Embankment Dams & Their Foundations


Workshop themes
I. Last results of research laboratory and on site tests, modelling and interpretation;
II. Methods of inspection, surveillance, detection and monitoring;
III. Engineering methods for risk assessment;
IV. Structural repair, strengthening and rehabilitation;
V. Case studies, data bases of incidents and failures, lessons learnt from incidents.
 

19-22 giugno 2013, Guardia Piemontese Terme (CS)
Tecniche per la difesa dall'inquinamento

Il Corso si rivolge particolarmente a professionisti operanti nel settore dell'Ingegneria Sanitaria e Ambientale, proponendosi come scopo di fornire un aggiornamento professionale sulle tecniche di progettazione, sui problemi di gestione e sul quadro degli interventi pubblici nel campo delle opere di acquedotti, fognature, depurazione dei liquami, smaltimenti dei rifiuti nonché sulla salvaguardia dell'ambiente, sulla programmazione nazionale ambientale e sulla situazione calabrese.
 

27 giugno 2013, Roma
Progetto Life Coast-Best Workshop Finale

Il progetto Coast-Best ha avuto come obiettivo l’individuazione di un sistema di gestione integrata dei sedimenti provenienti dal dragaggio di piccoli porti che, armonizzando le fasi di caratterizzazione, dragaggio, trattamento, riutilizzo e smaltimento dei residui di processo (integrazione verticale) e coordinando le singole realtà portuali in un sistema “a rete” (integrazione orizzontale), consente  di rendere il dragaggio sostenibile sia dal punto di vista tecnico-economico che ambientale.

 

4-5 luglio 2013, Palermo
BioMAc 2013 - Bioreattori a Membrane (MBR) per la depurazione delle acque

I bioreattori a membrana (MBR: Membrane BioReactor) rientrano certamente tra i sistemi avanzati di trattamento delle acque reflue, in grado di garantire limiti allo scarico restrittivi, tali da consentire anche il riuso delle acque trattate. La complessità di tali sistemi di trattamento comporta tuttavia problematiche di carattere progettuale e gestionale che possono comprometterne l’applicazione.

 

2-4 settembre 2013, Perugia
CCW
I 2013
 

The main focus of the conference is on water supply/distribution and urban drainage/sewerage systems. Topics of interest include several items, but they are not limited to the following: Water engineering solutions for smart, liveable and sustainable cities; Systems modeling, optimization and decision support; Asset management and performance modeling; Demand forecasting, leakage and energy management; ......
 

24-26 settembre 2013, Milano
Watermed

WATERMED è l'area espositiva, nell'ambito di CHEM-MED, riservata a macchinari, tecnologie e strumentazione per i processi di trattamento, la distribuzione, l’engineering delle acque e dei reflui.
I macro settori espositivi di WATERMED sono: trattamento delle acque e dei reflui, raccolta e distribuzione delle acque, tecnologie di misurazione, di controllo e di laboratorio, servizi.

  6-13 ottobre 2013, Italia
2° Festival dell'Acqua


Il Secondo Festival dell’Acqua organizzato da FEDERUTILITY si svolgerà dal 6 all’11 di ottobre del 2013. L’idea è nata da Federutility per allargare ad un pubblico più ampio ed a temi universali il tradizionale incontro biennale (H2Obiettivo 2000 Giornate tecniche dell’acqua) che dai primi anni ’90 fino al 2009 ha rappresentato, a livello internazionale, il momento di approfondimento delle tematiche gestionali, tecniche e politiche delle risorse idriche.
  6-7 novembre 2013, Bologna
Telecontrollo 2013


Il Forum costituisce un’occasione consolidata per stendere un bilancio su quanto realizzato nel comparto, coinvolgendo addetti del settore e utility e invitando queste ultime a divenire promotrici dello sviluppo del settore. Ma soprattutto, durante tale evento, si cerca di guardare avanti tentando di anticipare quelle che saranno le future esigenze del mercato e le possibili soluzioni adottabili, considerando la disponibilità tecnologica attuale e del domani
    6-9 novembre 2013, Rimini
Ecomondo 2013

Ecomondo è la più accreditata piattaforma per il bacino del Sud Europa e del Mediterraneo per la valorizzazione e il riuso dei materiali e per la grande industria del futuro denominata anche Green Economy, che deve il suo successo ad una giusta e proficua commistione tra la dimensione commerciale e la dimensione tecnico scientifica, con uno spazio rilevante dedicato all'innovazione nel settore della Green Economy.

  12-16 novembre 2013, Milano
I paradigmi della sostenibilità in agricoltura

In collaborazione con Unione Italiana Vini, promotrice di Simei-Enovitis, salone internazionale del comparto vitivinicolo, l’Ordine dei dottori agronomi e dei dottori forestali di Milano organizza una giornata di studi sull’applicazione della sostenibilità ai processi produttivi in agricoltura.

 Applicazione dell'ozono nella depurazione: corso di formazione on-line

 

Fino ad oggi non si trovava su internet una copiosa documentazione propedeutica sull'ozono e le sue potenzialità nella depurazione. Per chi desidera approfondire questo tema, Xylem Water Solutions Italia ha recentemente pubblicato sul suo sito di Formazione-on-line una interessante relazione.
Leggi tutto >>

 Le tubazioni SIMONA soddisfano la norma PAS 1075

  Il mercato delle tubazioni stabilisce l’osservanza a requisiti molto rigorosi dal punto di vista della sicurezza e quindi della resistenza alle sollecitazioni meccaniche che, infatti, sono regolamentate da direttive precise. La specifica PAS 1075 (Public Available Specification), sviluppata in Germania, è uno standard particolarmente severo e definisce una serie di prove tecniche da realizzare sia sul materiale di base, sia sulla tubatura.
Leggi tutto >>
Sei qui: Home Newsletter 2013 L'@cqua n. 3-13