NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Francesco De Paola, Daniela Ducci, Maurizio Giugni

LA DEFINIZIONE DELLE AREE SENSIBILI ALLA DESERTIFICAZIONE (ESAS) NEL BACINO DEL FIUME TUSCIANO

IDENTIFICATION OF ENVIRONMENTAL SENSITIVE AREAS (ESAS) IN THE TUSCIANO RIVER CATCHMENT

La desertificazione è un fenomeno dinamico complesso, caratterizzato da fattori sia biofisici che socioeconomici. Benchè siano state proposte diverse metodologie di valutazione – semplici approcci mirati alla delimitazione progressiva delle aree desertificate, indagini di campo multivariate, metodi basati su indicatori di funzionamento dell’ecosistema – a oggi non esiste ancora un approccio largamente condiviso.
Nell’ambito del progetto europeo MEDALUS è stata proposta la metodologia Environmentally Sensitive Areas (ESAs) per la caratterizzazione delle aree sensibili alla desertificazione, della quale sono state sinora effettuate alcune applicazioni in Italia, Portogallo e Grecia.
Nella presente nota, dopo una sintetica presentazione della suddetta metodologia, vengono illustrati i risultati di un’applicazione per il bacino del fiume Tusciano, che ne ha messo in evidenza la notevole vulnerabilità (oltre la metà della superficie del bacino è risultata a rischio desertificazione). L’indagine effettuata ha consentito, altresì, con il supporto di un GIS, la redazione di una mappa del rischio di desertificazione del bacino.
I risultati forniti dalla procedura ESAs per l’area pilota sono stati, altresì, integrati da quelli relativi alla perdita di suolo, ottenuti mediante l’applicazione della classica RUSLE. Il confronto effettuato ha evidenziato un elevato rischio di erosione e desertificazione per la fascia pedemontana del bacino del fiume Tusciano.
Parole chiave: Desertificazione, Rischio di erosione, GIS, Italia meridionale, Tusciano.

Desertification is a hughly dynamic process, characterized by both biophysical and socioeconomic factors. During the last years different assessment methodologies have been proposed – simple appraisal of the interannual movement of desert boundaries, complex multivariate field surveys, practical methodologies based on indicators of ecosystem functioning – but desertification assessment remain today controversial.
Within the European project MEDALUS a new methodology was developed for the characterization of areas susceptible to desertification by the Environmentally Sensitive Areas methodology (ESAs, 1999) which was applied in Italy, Portugal and Greece.
The present paper, after a concise presentation of the methodology, describes, peculiarly, the results of a study, focused on identifying the areas susceptible to desertification in the basin of the Tusciano river (Campania, Italy). The study pointed out that more than half of the basin surface is at high risk. Using the GIS, it was possible to draw up a map of the desertification risk of the Tusciano watershed. In the study, it was also compared the ESAs with the results concerning the loss of soil, obtained by applying the RUSLE. This comparison showed that areas at high risk of both erosion and desertification are located in the central zone of the basin, while the mountain areas are not at risk in both maps.
Keywords: Desertification Risk, Erosion Risk, GIS, Southern Italy, Tusciano.

Sei qui: Home News Archivio-eventi Uncategorised n. 5-2011 De Paola et al.