NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Editoriale n. 1-2010


Le Ragioni di un Cambiamento

di Ugo Majone, Pasquale Penta, Massimo Veltri


Più di un anno fa l’A.I.I. ha insediato un’autorevole Commissione di lavoro, presieduta da Pierluigi Martini, a cui fu affidato il compito di studiare e elaborare una proposta relativa alle prerogative e al funzionamento della nostra Rivista. Più precisamente, il mandato conferito alla commissione fu quello di istruire la materia in maniera che risultassero chiari e univoci attribuzioni e compiti della Rivista al fine di un rilancio equilibrato tanto degli aspetti di qualità dei contenuti tanto quelli di appartenenza dei nostri iscritti e di quanti ci seguono. Perciò: ricerca, professione, impresa, istituzioni.
Su queste quattro gambe posa il nostro tavolo e la nostra ragion d’essere.
La Commissione ha ultimato i propri lavori consegnandoci un elaborato e articolato documento, che già abbiamo pubblicato sulla rivista e discusso negli organismi dell’Associazione.
Dopo un periodo di sedimentazione e di assimilazione, i vertici della Rivista e dell’Associazione sono impegnati oggi ad assicurare a “L’Acqua” quei contenuti, alcuni dei quali fino a oggi un pò trascurati, per rispondere alla richiesta di informazione, di formazione e più in generale culturali di tutte e quattro le categorie di lettori interessati.
Siamo certi che in questo modo compiremo un passo in avanti nella vita dell’Associazione e saremo più aderenti allo spirito e all’essenza che una società in movimento esprime. Siamo consapevoli però che i sostanziali progressi verranno compiuti se vi sarà l’apporto di idee, suggerimenti e contributi da parte dei nostri iscritti e amici. Su ciò contiamo molto.
Una proposta di progetto editoriale scaturirà dagli incontri con i membri dei comitati, con i quali vaglieremo insieme contenuti, tempi e termini di quest’ulteriore passo di adeguamento e ammodernamento.
Particolarmente impegnati saranno il Comitato di Redazione e quello Scientifico oltre che il Direttore ed il Condirettore della Rivista che si avvarranno del contributo dei vertici dell’A.I.I..
A tutti gli iscritti e amici un caloroso augurio di un felice, proficuo 2010.

Sei qui: Home News Archivio-eventi Uncategorised Editoriale n. 1-2010