NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Ugo Moisello, Francesco Vullo

I MASSIMI DI PORTATA DELL’ADDA A LECCO

THE MAXIMUM DISCHARGES OF THE RIVER ADDA AT LECCO (ITALY)

Sommario
La memoria espone i risultati di un’analisi dei massimi annuali di portata dell’Adda a Lecco, all’uscita dal lago di Como. L’indagine è volta a mettere in rilievo gli effetti dei diversi interventi antropici nel bacino (costruzione di serbatoi alpini, sistemazione dell’alveo dell’emissario, regolazione del lago di Como per mezzo della diga di Olginate) attraverso il confronto di situazioni diverse, reali e ipotetiche, e a fornire stime attendibili, ricavate da una serie di osservazioni assai lunga, delle portate con tempi di ritorno elevati. Dall’analisi risulta che non solo la costruzione dei serbatoi alpini, ma anche l’aumento della capacità di portata dell’emissario ha l’effetto di diminuire le portate di piena, mentre la regolazione del lago, a fini irrigui e industriali, ha quello di aumentarle. (I livelli di piena del Lago di Como, invece, diminuiscono.) L’effetto complessivo è un aumento molto ridotto delle portate con tempo di ritorno fino a 50-100 anni. Le portate con tempo di ritorno elevato, invece, restano inalterate. La differenza tra portate al colmo e portate medie giornaliere, sempre trascurabile, per tempi di ritorno maggiori di 10 anni scompare del tutto.
Parole chiave: Piene, Analisi statistiche, Regolazione dei laghi, Gestione delle acque.

Summary
The paper presents the results of an analysis of the yearly maxima of the River Adda discharges at Lecco (Italy), at the Lake Como exutory. The analysis is aimed both to assess the impact exerted on floods by different kinds of waterworks in the basin (construction of reservoirs in the Alps, increase of flow capacity at the exutory, regulation of Lake Como by means of the Olginate Dam), by comparing different real and hypothetical situations, and to derive reliable estimates, based on a very long observation series, of high return period discharges. The analysis shows that not only the construction of alpine reservoirs, but also the improvement of flow capacity at the exutory decreases flood discharges, while the Lake Como regulation (for irrigation and power production) increases them. (The maximum lake levels, instead, decrease.) The overall effect is a slight increase of the discharges with return periods up to 50-100 years. The discharges with higher return periods, instead, remain unchanged. The difference betwen peak and mean daily discharge, always negligible, disappears altogether for return periods higher than 10 years.
Keywords: Floods, Statistical Analyses, Lake Regulation, Water Management.

Sei qui: Home News Archivio-eventi Uncategorised n. 6-09 Moisello et al.