NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Calogero Gambino, Ruggiero Jappelli

TRACCE DI ANTICHI MANUFATTI IDRAULICI MINORI IN SICILIA

VESTIGES OF ANCIENT MINOR HYDRAULIC ARTIFACTS IN SICILY

La Sicilia è dotata di un grande sistema di moderni impianti di ritenuta che si imperniano su una cinquantina di dighe e traverse. I serbatoi forniscono l’acqua per essenziali usi idropotabile e irriguo. Tutte le opere richiedono massima attenzione da parte dei concessionari, degli organi di vigilanza e delle autorità dello Stato e della Regione, fra tutte l’Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque. Nell’ultimo decennio gli uffici si sono attivati a vario titolo sulla questione con la costituzione di un cantiere della conoscenza per l’acquisizione di notizie d’insieme e di dettaglio, con accurate ispezioni agli impianti, frequenti scambi di informazioni e colloqui con i responsabili locali. Nel corso delle ricognizioni gli ispettori sono stati attratti anche dal territorio circostante gli impianti; hanno avuto così modo di riconoscere qua e là ruderi o tracce di antichi manufatti idraulici minori, che testimoniano la locale tradizionale cultura dell’acqua, e raccogliere notizie in proposito. Il presente scritto, corredato di qualche immagine e di preliminari notizie storiche, è stato ispirato da una indistinta mescolanza di interesse per le discipline idrauliche, romantica ammirazione per i resti di opere antiche, e attaccamento alla terra di Sicilia.
Parole chiave: Piccole dighe, Resti, Utilizzazione.

Sicily is endowed with a rich system of old and modern water plants linked up with 50 large dams. The water accumulated in the reservoirs is bound to different uses; among these the hydro-potable and irriguous purposes are essential for the basic needs of the Region. The artefacts demand the highest care of owners, inspectors and authorities, with special reference to the recently founded Regional Water and Waste Authority, aiming at the coordination and efficient operation of the plants. The activity concerning dams and reservoirs was developed by setting up a permanent workshop supported by a systematic acquisition of data through direct inspections and exchange of information relevant to the actual performance of the plants. During their activity, inspectors have been fascinated by the surrounding territory and they had the opportunity to recognize here and there traces and remains of ancient minor artefacts giving evidence of the local long-lasting traditional water culture. An indistinct melange of interest for Civil Engineering topics, romantic admiration for remains, and attachment to the Sicilian landscape, have inspired the present review, that is supported by images and synthetic historical information.
Keywords: Small dams, Remains, Use.

Sei qui: Home News Archivio-eventi Uncategorised n. 2-2010 Gambino et al.