NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Ruggiero Jappelli

AGGRESSIONE PLUVIALE AD UNA DIGA DI TERRA

RAINFALL AGGRESSION UPON AN EMBANKMENT DAM

Il serbatoio Comunelli (V=8x106m3) concepito con regolazione pluriennale sull’omonimo torrente, che sbocca nel Mediterraneo nel tratto della costa siciliana fra Gela e Licata, si riempì improvvisamente durante un’eccezionale precipitazione atmosferica dopo quasi sette anni dal termine dei lavori di costruzione della diga. L’acqua sfiorò dallo scarico a soglia libera. Il violento impatto della pioggia determinò lo strappo del sottile mantello di terra vegetale disposto a protezione del fianco valle del rilevato diga. I resti del mantello furono sconvolti dal successivo ruscellamento sulla scarpata. La capacità del serbatoio è rimasta in buona parte limitata dal grave interrimento che nel tempo ha occluso lo scarico di fondo, ma l’impianto superò l’evento senza riportare danni strutturali nel corpo e negli scarichi. Dalla storia dell’incidente, che si narra per sommi capi sulla base dei documenti registrati dallo scrivente, che ne fu testimone, potrebbe trarsi stimolo per una riflessione sugli stati limite di servizio delle dighe di terra e per uno studio comparativo sul comportamento di quei piccoli lembi di territorio artificiale, che offrirebbero a idraulici e geotecnici un ottimo campo sperimentale per considerazioni più generali sull’aggressività della pioggia in condizioni di drenaggio controllate e sui meccanismi di asportazione.
Parole Chiave: Caso, Diga; Manto, Pioggia, Strappo.

The first impound of the reservoir created on a small river of the Southern versant of Sicily was registered on the occasion of a violent rainfall which occurred after seven years of prevailing drought. A large amount of fine sediments was transported into the reservoir from the erodible catchment area. The bottom outlet was obstructed; the water level overpassed the crest of the spillway; the rain’s impact caused the tear off and the overturn of the thin green mantle covering the downstream slope of the embankment dam. However, the dam body and the outlets of the reservoir did not suffered structural damage. The described accident could offer the opportunity of defining a service limit state of an embankment dam subject to a violent rainfall aggression; furthermore, it suggests a general survey of the actual hydro-geotechnical response of those small strips of artificial territories laid over the downstream slopes of embankment dams. The experimental research could take advantage of well-controlled grounds.
Key Words: Case, Dam, Rainfall, Mantle, Tear.

Sei qui: Home Uncategorised n. 1-2015 Jappelli