NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Guido Mazzà, Antonella Frigerio

INDAGINE SOCIO-ECONOMICA E AMBIENTALE PER LA VALUTAZIONE DEI RAPPORTI TRA I GESTORI DELLE DIGHE ITALIANE E I TERRITORI “OSPITE”

SOCIO-ECONOMIC AND ENVIRONMENTAL INQUIRY TO ASSESS THE RELATION BETWEEN ITALIAN DAM OWNERS AND “HOST TERRITORIES”

L’articolo sintetizza l’attività svolta dal Gruppo di Lavoro (GdL) ITCOLD “Benefici e problemi associati alle grandi dighe: gestione dell’impatto socio-ambientale” i cui Terms of Reference riguardano essenzialmente l’analisi del ruolo delle dighe dal punto di vista socio-economico e ambientale e la loro relazione con lo sviluppo del territorio dove queste infrastrutture sono ubicate. Le attività principali del GdL fanno riferimento alla messa a punto di due modelli complementari: il Modello Gestori indirizzato a mettere in luce la pro-attività dei concessionari delle grandi dighe nei riguardi del “territorio ospite” e il Modello Stakeholders per la valutazione del punto di vista dei diversi portatori di interesse nelle aree interessate dalla presenza delle dighe. Il Modello Gestori è stato essenzialmente sviluppato secondo tre macro-settori relativi ai possibili interventi dei concessionari: azioni indirizzate alla gestione ambientale; promozione dello sviluppo locale; trasferimento di risorse idriche e monetarie verso il territorio. Il Modello Stakeholders, non ancora applicato, ha lo scopo di misurare, in modo quanto più possibile obiettivo, quale sia la percezione del ruolo svolto dalle dighe in termini di costi e benefici, della pro-attività dei gestori per la mitigazione delle esternalità negative, dell’importanza di forme di partecipazione e cooperazione nello sviluppo di strategie di intervento sul territorio. L’analisi dei dati raccolti con la presente indagine e con l’organizzazione di workshop, il primo dei quali si è svolto a Bolzano nel Maggio 2014, dovrebbe fornire una sintesi del livello e della qualità di interazione tra i gestori delle dighe e il variegato mondo degli stakeholder. Lo scopo principale dell’attività promossa dall’ITCOLD è quello di facilitare il dialogo e la comunicazione tra il mondo dei concessionari delle dighe e gli stakeholder, che hanno spesso interessi non sempre coincidenti e talvolta conflittuali, e di aiutare a superare ogni possibile pregiudizio. Parte delle attività presentate in questo articolo sono state finanziate con il Fondo per la Ricerca del Sistema Elettrico nell’ambito del contratto tra RSE SpA e il Ministero dello Sviluppo Economico.
Parole chiave: Diga, Indagine socio-economica e ambientale.

The paper presents the activities recently promoted by the Italian Committee on Large Dams, through the appointment of a Working Group whose aim is to analyse the social and environmental impact management of Italian large dams. In the frame of the assigned Terms of Reference, a model to evaluate the quality and the pro-activity of dam owners’ policies - concerning environmental management and local development - has been elaborated. In parallel, a complementary model to assess the point of view of the other stakeholders (i.e. local authorities, associations, community based organizations, the public at large) has been developed even if not applied yet. The objective is to assess the stakeholders’ perception about the role of dams and on the quality and pro-activity of dam owners’ policies. Both models are based on questionnaires, addressed respectively to dam owners and other stakeholders, as above said. The results of the questionnaires will be possibly included into a national database. The analysis of data obtained with both models should provide a first sketch about the communication and the interaction between dam owners and stakeholders. The main aim of the initiative is indeed to facilitate the dialogue between two worlds that have different and often conflictual interests. Part of this activity has been supported by the Research Fund for the Italian Electrical System, under the Contract Agreement between RSE (formerly ERSE) and the Italian Ministry of Economic Development. 
Key Words: Dam, Socio-economic and Environmental Inquiry.

Sei qui: Home Uncategorised n. 5-2014 Mazzà et al.