NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Claudio Martini

SEGNALI NELL’ACQUA. La CO2 di origine profonda in relazione al monitoraggio dell’attività sismica nell'Italia centrale

SIGNALS IN WATER. The Deep CO2 in Relation to Monitoring of Seismic Activity in Central Italy

Interpretazione delle analisi eseguite sulle fonti sotterranee del Lazio Centrale da ACEA ATO2 S.p.A. nel periodo 2001-2009, alla luce del modello proposto da Chiodini et al. nel 2004 che individua nell’area Tirrenica dell’Italia centrale un’importante zona naturale di degassamento del mantello. Ricostruzione della quantità di CO2 prodotta dal degassamento attraverso l’analisi delle componenti del Carbonio Inorganico misurato nelle acque sotterranee del Lazio Centrale (Province di Roma e Rieti) tra il 2001 e il 2009. Relazione degli andamenti ricostruiti con il terremoto dell’Aquila del 6 aprile 2009.
Parole chiave: Lazio Centrale, Degassamento del mantello, Acque sotterranee, CO2, Carbonio inorganico disciolto, Terremoto dell’Aquila.

Valuation of the analysis performed on groundwater of Central Lazio by ACEA ATO2 S.p.A. from 2001 to 2009, according to the model proposed by Chiodini et al. in 2004 that identifies in the Tirrenic area of central Italy an important natural surface of the mantle degassing. Reconstruction of the CO2 produced by degassing through the analysis of the components of inorganic carbon measured in groundwater of Central Lazio (Rome and Rieti districts) between 2001 and 2009. Relationship of the rebuilt trends with the earthquake in April 6, 2009 at L’Aquila.
Keywords: Central Lazio, Earth Mantle Degassing, Groundwater, CO2, Dissolved Inorganic Carbon, L’Aquila Earthquake.

Sei qui: Home Uncategorised n. 1-2011 Martini