NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Luigi Joseph Del Giacco, Renato Drusiani, Luca Lucentini, Susanna Murtas

ACQUA COME ARMA NEL CORSO DELLA STORIA. Aspetti tecnici ed etici

WATER AS A WEAPON IN THE HISTORY. Technical and Ethical Aspects

L’acqua in molte occasioni ha potuto svolgere un ruolo essenziale all’interno di conflitti nell’antichità, dall’avvelenamento delle sorgenti d’acqua sino agli allagamenti per ostacolare l’avanzata di eserciti nemici. Si tratta di azioni belliche richiamate da diversi autori antichi, greci e romani, e se già a quei tempi non tutte queste azioni erano condivise, costituivano tuttavia accorgimenti tattici citati all’interno dei manuali di guerra dell’epoca. Al giorno d’oggi le convenzioni internazionali proibiscono il ricorso a tali strumenti, ciò nonostante li si possono rinvenire ancora in conflitti regionali tanto è che su alcuni aspetti, come i fenomeni di psicosi collettiva che ne possono derivare, passato e presente, risultano assai simili. L’analisi condotta prende in considerazione il “manuale” Strategematica di Sesto Giulio Frontino ed altri riferimenti risalenti ad epoche diverse, sino all’attualità. Viene poi sviluppato un’analisi sull’impatto delle contaminazione volontarie dell’acqua indicate da antichi autori alla luce delle odierne conoscenze tossicologiche e sanitarie.
Parole chiave: Guerre antiche, Guerra biologica, Frontino, Strategematica, Alluvioni intenzionali.

The water played a role in many ancient conflicts, from the poisoning of the water sources to flooding to stop the advance of enemy armies. It deals with military actions quoted by several ancient authors, Greek and Roman, even though, at that time, many abhorred such actions, they were considered tactical expedients to resort to, also cited by the war manuals of the time. Nowadays, international agreements prohibit the use of these means, nevertheless they can still be found in regional conflicts so that, in some aspects, the collective psychosis phenomena, past and present, that may result, are very similar. The analysis starts from the “manual” Strategematica of Sextus Julius Frontinus, in addition to other references left by historians and chroniclers of different periods until nowadays. An analysis was developed on the impact of the intentional actions of water contamination described by the ancient authors, according to the present toxicological and health knowledge.
Keywords: Ancient wars, Biological warfare, Frontinus, Strategematica, Intentional flooding.

Sei qui: Home Uncategorised n. 5-2017 Del Giacco et al.