NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Carlo Collivignarelli

LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI DI TRATTAMENTO DELLE ACQUE. Problematiche emergenti

OPERATION OF WATER AND WASTEWATER TREATMENT PLANTS. Emerging Challenges

E’ ormai un fatto assodato che la fase di gestione degli impianti è altrettanto importante quanto le fasi precedenti (progettazione e costruzione): non basta, cioè, progettare e costruire bene un impianto; se questo non viene gestito bene, l’obiettivo dell’opera viene mancato, con grave pregiudizio ambientale ed economico. La situazione del “parco impianti” italiano (così come risulta dalle diverse ricognizioni che abbiamo avuto occasione di operare nel passato e nel presente) conferma la criticità della fase di gestione, che in non pochi casi vanifica gli ingenti sforzi (tecnico-economici) compiuti in sede progettuale e costruttiva.
Con lo scopo di valorizzare, come merita, l’aspetto gestionale, è sorto a Brescia nel 1998 il “Gruppo di lavoro gestione impianti di trattamento acque” (GdL) che affronta le tematiche più importanti relative alla gestione sia degli impianti di depurazione degli scarichi che degli impianti di potabilizzazione. Il GdL è organizzato in sottogruppi che studiano contemporaneamente diversi argomenti, si riunisce all’incirca con cadenza mensile e presenta il risultato del proprio lavoro in apposite “Giornate di studio tematiche” che hanno ormai superato il numero di 50. 
Questo numero contiene le relazioni presentate nell’ambito del SIDISA 2016 nel workshop promosso dal GdL dedicato al tema della gestione degli impianti di trattamento delle acque.
In particolare sono state illustrate alcune delle attività in questo momento oggetto di attenzione da parte del GdL, che si possono a nostro giudizio far rientrare tra le problematiche emergenti di questo settore.
In particolare esse riguardano:
• l’osservatorio che è stato da poco istituito sulla evoluzione della tecnologia MBR in Italia;
• un focus sugli aspetti di ottimizzazione energetica degli impianti (con particolare riferimento ad un grande impianto del Nord-Italia);
• l’argomento (di piena attualità) dei recuperi (di materia ed energia) realizzabili nell’ambito di una (oculata) gestione degli impianti (cui sono dedicate 2 relazioni);
• il tema del contenimento delle emissioni odorigene degli impianti;
• l’importanza e il grado di applicazione del nuovo strumento del “Water Safety Plan” nella gestione dei sistemi acquedottistici;
• le problematiche emergenti ed il ruolo delle verifiche funzionali nella gestione degli impianti di potabilizzazione.

Una particolare attenzione nel corso del workshop è stata dedicata al tema del collaudo funzionale degli impianti, che, come da anni auspicato dal nostro GdL, sta diventando un obbligo di legge da parte di diverse normative regionali. 

......

Sei qui: Home Uncategorised n. 3-2017 Collivignarelli