NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Paolo Bartolini, Marco Mondino, Elena Carcano

DETERMINAZIONE DELLE SCALE DI DEFLUSSO CON UN METODO MISTO IDROLOGICO-IDRAULICO

ESTIMATION OF THE RATING CURVES BY A COMBINED HYDROLOGIC-HYDRAULIC METHOD

Una procedura di largo uso consiste nel ricavare le Scale di Deflusso (SdD), nelle sezioni di misura idrometrica, utilizzando modelli idrodinamici, che consentono un facile accoppiamento delle grandezze Q (portata) ed Y (livello della superficie libera) nei tratti di alveo che contengono la sezione in esame; da cui è immediata la costruzione delle SdD. Questa procedura presenta alcuni problemi: essa richiede una buona rappresentazione topografica del tratto di alveo al cui interno si trova la sezione di misura (e questo rende praticamente impossibile la ricostruzione di scale di deflusso storiche, per le quali questa informazione non è più disponibile). Inoltre è difficile dare un valore appropriato ai coefficienti di scabrezza dei modelli idrodinamici, soprattutto quando la profondità della corrente è comparabile con le irregolarità dell’alveo (le dissipazioni per urto prevalgono su quelle per attrito, e la corrente si allontana sensibilmente dallo schema monodimensionale tipico dei modelli idrodinamici più usati). A queste problematiche si pensa di poter dare rimedio utilizzando la Modellazione Afflussi-Deflussi (MAD). 
Parole chiave: Scale di deflusso, Modellazione Afflussi-Deflussi.

A widely used procedure is to derive the rating curves (RC), in measuring hydrometric sections, by using hydrodynamic models, which allows easy coupling of Q values (flow rate) and Y (level of the free surface) in the stretch of a river that contains the section of interest; from which the construction of the RC is immediate. This procedure presents some problems: it requires a good topographical representation of the river bed sections in the neighborhood of the measuring section (and this makes it virtually impossible the reconstruction of historical RC, for which this information is no longer available). It is also difficult to give an appropriate value to the roughness coefficients of the hydrodynamic models, especially when the depth of the current is comparable with the irregularities of the river bed (the dissipations by shock prevail over the ones due by friction, and the flow significantly departs from the typical one-dimensional scheme, which is the most widely used in the hydrodynamic models). We believe that it is possible to overcome these problems by using the Rainfall Runoff Modeling (RRM). 
Key Words: Rating Curves, Rainfall-Runoff Models.

Sei qui: Home Uncategorised n. 4-5-2016 Bartolini et al.