NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Giuseppe Frega – Francesco Macchione

CORSO DI TECNICHE PER LA DIFESA DALL’INQUINAMENTO IN SINERGIA CON LA PROGRAMMAZIONE NAZIONALE AMBIENTALE (GIUGNO 2016)

Il Corso di Aggiornamento in “Tecniche per la Difesa dall’Inquinamento”, organizzato dai Dipartimenti di Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio e Ingegneria Chimica e di Ingegneria Civile dell’Università della Calabria, dal Centro Studi Acquedotti e Fognature e dall’Associazione Idrotecnica Italiana Sezione Calabria, è stato cofinanziato dalla Provincia di Cosenza – Settore Ambiente e Demanio – che ha partecipato con un contributo alla stampa degli Atti del Corso. Il Corso si rivolge a professionisti operanti nel settore dell’Ingegneria Ambientale, con lo scopo di fornire un aggiornamento professionale sulle tecniche di progettazione, sui problemi di gestione e sul quadro degli interventi pubblici nel campo delle opere di acquedotti, fognature, depurazione dei liquami, smaltimento dei rifiuti, sulla salvaguardia dell’ambiente, sulla programmazione nazionale ambientale con riferimento sia alla situazione nazionale sia a quella calabrese.

In tale contesto l’intervento offerto dalla Provincia di Cosenza si inserisce virtuosamente nel profondo cambiamento normativo verificatosi a seguito della Legge Delrio e proseguito in Calabria con la Legge Regionale n. 14/2015 e con successiva  Deliberazione della Giunta Regionale n. 369 del 24/09/2015, avente a oggetto proprio l’attuazione del processo di riordino delle funzioni delle Province. In particolare le funzioni relative al Demanio idrico, alle Autorizzazioni alle emissioni in atmosfera e all’Autorizzazione di impianti di gestione dei rifiuti in procedura ordinaria, delegate a suo tempo alle Province a seguito della Legge Regionale n. 34/2002, sono a oggi di competenza della Regione Calabria. Pertanto, allo stato attuale rimangono in capo alle Province la tutela delle acque dall’inquinamento, con il rilascio delle Autorizzazioni allo scarico in corpo idrico superficiale ed in mare; l’approvazione preliminare dei progetti di modificazione o ampliamento di impianti di depurazione esistenti, a servizio delle pubbliche fognature, ai fini dell’accertamento della conformità degli interventi alle norme tecniche previste dalla normativa vigente; il controllo, la verifica e il monitoraggio degli interventi di bonifica dei siti contaminati; l’iscrizione nel Registro provinciale per gli impianti in procedura semplificata di recupero e smaltimento rifiuti e accertamento delle violazioni stabilite da norme specifiche, nonché la gestione del contenzioso in materia e il controllo di tipo tributario per il deposito dei rifiuti in discarica.

Il Corso si è svolto dal 15 al 18 giugno 2016 a Guardia Piemontese (Cosenza) nel consueto appuntamento annuale giunto alla 37a edizione. Va asserito a merito del Corso in parola lo sforzo per fornire ai partecipanti i testi delle relazioni inviate raccolte in un volume distribuito il primo giorno dei lavori. Il compiacimento dei colleghi professori universitari è stato significativamente espresso da un intervento del prof. Giovanni Iannelli che ha rimarcato come questo appuntamento annuale è riuscito ad indirizzare le ricerche, gli sfondi culturali, gli orientamenti di studio al punto di riuscire ad essere un vero punto di riferimento per la conoscenza e la progettazione in campo ambientale.

Sei qui: Home Uncategorised Resoconto Corso CS161506